Cerca nel blog

sabato 19 dicembre 2015

Il cardinal Bertone Tarcisio donerà 150.000 euro. A rate.

In linea con «quando dunque fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe» il cardinal Bertone ha concesso alla presidente dell’Ospedale Bambin Gesù di comunicare che donerà 150.000€. Ma lo farà a rate. Dona 150.000 avendone incassato, a sua insaputa, 200.000. A occhio e croce ci vorranno sette anni e mezzo per terminare la donazione. A Bertone gli auguri di lunga vita da parte di tutti gli atei, anticlericali e mangiapreti d’Italia.


Il cardisal Bertone Tarcisio, donerà all’Ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma il fantastico importo di 150.000€. E poiché nell’era della comunicazione più sfrenata non è più di moda il motto  «non sappia la tua destra quello che fa la tua sinistra» (Matteo 6 1-4) la notizia è stata propalata con suono di grancassa e trombe dalla presidente dell’Ospedale, Mariella Enoc. Il perché di tanta generosità l’ha raccontato vatileaks: per la ristrutturazione dell’appartamento del cardinal Bertone è stata spesa una montagna di soldi. Per essere meno generici e più puntuali si citano notizie di stampa: 300 mila euro avrebbe speso il cardinale di tasca sua (1), sudati risparmi, e di 200 mila sarebbe stato l’obolo, chissà quanto consenziente e cosciente, versato dall’Ospedale pediatrico Bambin Gesù (2). Ovviamente, come nella migliore tradizione quest’ultimo importo sarebbe stato erogato a completa insaputa del beneficiario. Il mondo non è affatto strano come pensano taluni illusi  proprio perché si ripete continuamente. La storia del «a mia insaputa» ricorre nella cronologia delle disgrazie del Belpaese e degli Stati in esso geograficamente inglobati. 

Comunque, com’è come non è, il cardinale pur non ammettendo alcun dolo e meno che mai colpa, s’è reso conto che tutta questa vicenda ha danneggiato l’immagine dell’Ospedale pediatrico e quindi ha deciso di porvi un qualche rimedio. Questo è quanto Bertone fa dire alla Enoc. Che poi il rimedio arrivi con qualche anno di ritardo è solo responsabilità dell’essere il cardinal Bertone un teologo e come tale abituato a spezzare il capello almeno «settanta volte sette.» Ma alla fine ce l’ha fatta. L’elargizione non avverrà hic et nunc ma a rate. Essere stato arcivescovo di Genova ha lasciato qualche traccia. Però a riguardare le cifre in ballo: l’arcivescovo ha ricevuto (sempre a sua insaputa) 200mila euro e ne dona, a distanza di anni, 150mila fa venire il dubbio che qualcosa non quadri. Mancano all’appello 50.00 euro, che coi tempi che corrono non son proprio bruscoli. Così come quel «a rate» fa tenerezza poiché va ad equiparare il cardinale emerito ad una coppia di sposini che pagano a rate il divano o il lampadario. Solo a un cardinale può venire in mente di donare a rate. Il più è crederci. Infatti ad una persona normale può solo capitare di decidere di donare piccole somme ma tutte intere e subito. E poi, di solito, le rate stanno a significare il ripianamento di un debito. Altro il buon senso non suggerisce. 

Adesso comunque si tratterà di capire l’entità della rata. Se la pensione di un sì tanto porporato si aggira, come pare, intorno ai 5.000€ netti al mese e si ipotizza che per le piccole spese tra cui il mantenimento di tre suore (che ci fanno tre suore a casa sua?) ed una segretaria (una casa qesta non ce l’ha?)  che stazionano in quelle stanze h24, più la luce, il gas ed il telefono, e magari Tasi e Tari se ne vadano 3.000 euro al mese ne restano solo 2.000 a disposizione della donazione. Il che tradotto nella crudezza dell’aritmetica risulta che la donazione vedrà la sua fine solo fra settantacinque mesi ovvero fra sei anni e mezzo. E in questo lasso di tempo senz’altro la mano destra saprà quello che sta facendo la sinistra. Allora non c’è che da confidare sullo stato di salute, che ci si augura forte e vigorosa, del Bertone Tarcisio che lo scorso 2 dicembre ha girato la boa degli 81 anni. E dunque nell’interesse dell’Ospedale pediatrico Bambin Gesù si immagina che tutti, compresi atei, mangiapreti e anticlericali incalliti, vorranno augurare al cardinale Bertone di spegnere ancora un bel po’ di candeline. Almeno sette. 
---------------------

(     2) http://www.ilpost.it/2015/11/05/si-parla-ancora-della-casa-di-bertone/

54 commenti:

  1. al programma tv piazza pulita il signorino ha preso svariati centinaia di milioni con la sua presenza delll'inaugurazione di una nave di una società fantasma finti cantieri e finti operai tanto per prendere i prestiti da le banche...sono piu figli di mignotta questi con le tonache che i ladri..sta dentro un giro di societa sporche poi fallite appena presi i finanziamenti...se rivedete il programma.

    RispondiElimina
  2. Massimo Albertini20 dicembre 2015 10:05

    ce ne vorrebbero di più di tipi come lui........nel club!

    RispondiElimina
  3. Emanuele Amendolagine20 dicembre 2015 10:23

    se ne a presi 200 in contanti non capisco perche li restituisce a rate,dovrebbe solo vergognarsi.

    RispondiElimina
  4. Federico Maria Mari20 dicembre 2015 13:12

    Me coioni !

    RispondiElimina
  5. Maffei Giuseppe20 dicembre 2015 13:14

    NON DONA NULLA RESTITUISCE CON 50 MILA EURO IN MENO... ALTRO CHE BALLE

    RispondiElimina
  6. Maffei Giuseppe20 dicembre 2015 13:15

    NON DONA NULLA RESTITUISCE CON 50 MILA EURO IN MENO... ALTRO CHE BALLE

    RispondiElimina
  7. Giovanni Di Pietro La carita20 dicembre 2015 13:15

    La carita

    RispondiElimina
  8. sto strxxxxx. almeno questo non puoi non saperlo.

    RispondiElimina
  9. Naturalmente a questo grande gesto di solidcarietà, come ai cavalli, non si quarda in bocca.
    Purchè nel frattempo non dimentichi di pagare qualche rata di cotanto altruismo, sai l'età può causare qualche problema.

    RispondiElimina
  10. Claudio Cecchini20 dicembre 2015 14:03

    Lercio lurido laido

    RispondiElimina
  11. Francesca Rubino20 dicembre 2015 14:04

    Francesca Rubino ......e chi ci crede alla carita' pelosa di un prete ????? intanto 150000 euro se li è presi , chi va a controllare che li restituisca !!! ?????? ladri e ipocriti !!!!! scavando scavando chissa' cos'altro si viene a scoprire !!!!!!

    RispondiElimina
  12. Chiesa S.P.A. la multinazionale dello spirito. 2000 anni di concentrazione delle vostre risorse nelle mani dello stato più piccolo del pianeta, dove i segreti vanno di pari passo con la fede. Se credi, taci e non pensare.

    RispondiElimina
  13. ma don francesco non ha da dire niente???

    RispondiElimina
  14. Donerà ?????
    Restituirà! e neppure tutto il malloppo

    RispondiElimina
  15. Giuseppe Iacomino20 dicembre 2015 14:08

    Che nobiltà d'animo.... Ma va a caxxre...

    RispondiElimina
  16. deve andare in in galera per qualche anno , fermo restando che deve anche restituire il mal tolto all'ostpdale Bambin Gesu' di Roma !!! e' un ladro e ...vampiro !!!

    RispondiElimina
  17. Mariarosaria Servo20 dicembre 2015 14:12

    questa è gente di chiesa, che dovrebbe renderci sensibili verso i meno fortunati. Ma non prova niente a sapere che c'è gente che non può assicurare da mangiare ai propri figli? Ma poi mi chiedo, ma una persona del genere, che ne deve fare di tanta ricchezza? Vergognati Bertone!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  18. la parte della Chiesa che non mi piace, purtroppo è tanta...!

    RispondiElimina
  19. come fai ad avere tutti questi soldi se non hai mai lavorato?

    RispondiElimina
  20. Mario de Massimi20 dicembre 2015 14:15

    prima se li ruba e adesso appare una donazione è un bandito con la tonaca

    RispondiElimina
  21. Serena Visintin20 dicembre 2015 14:17

    ancora più schifo ma,a proposito,non erano 180 mila?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, le spese erano per 200mila e la donazione per 150mila, Piccolo sconto

      Elimina
  22. SATANA UNICO CHE GLI AVRA' BATTUTO LE MANI !questi indecenti stanno sempre li' ,il papa parla e non fa i fatti ,la solita maschera che i cittadini infantili che vivono con la favola, senza leggere o mettere in pratica la vera legge bibblica che rappresenta come la costituzione per pariti e politici, per mandare a fanculo papa che parla e non comanda ,preti e chiesa ,se no questi continueranno a fare danni immensi come sempre ,impuniti

    RispondiElimina
  23. Figuriamoci quanti ne ha rubati!!!!!!!!

    RispondiElimina
  24. sono loro i veri farisei che bisognerebbe scacciare dal tempio.....

    RispondiElimina
  25. Con personaggi così squallidi la Chiesa ci fa una pessima figura.!!

    RispondiElimina
  26. Adesso lo fanno papa..... che mmerdaio..!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è corso questo rischio, ma è stato evitato. All'ultimo

      Elimina
  27. il merdacchione ha detto che sono frutto dei suoi risparmi.............ma il vangelo non predica la povertà.......

    RispondiElimina
  28. Luciano Corradini20 dicembre 2015 14:34

    Se il peccato è palese, anche la riparazione dev’essere palese.Il giorno prima di rendere nota l’iniziativa, Bertone è stato ricevuto da Francesco. Gli avrà dato come penitenza di restituire il frutto di una troppo generosa donazione fattagli con i lavori di restauro, da parte della Fondazione Bambin Gesù, che puntava sull’eredità di Bertone e che gli aveva concesso “un favore", in attesa di usufrutto per quegli ampi locali e infine dell’eredità, presto o tardi che sia. Anche i non atei mangiapreti sono in attesa di una riforma di un cambiamento di vita di parte delle gerarchie vaticane (e non solo). Lunga vita a papa Francesco!

    RispondiElimina
  29. Mariateresa Nicolini20 dicembre 2015 14:41

    Vorremo vedere le ricevute!

    RispondiElimina
  30. Il metodo Scajola ormai ha preso piede. Nel sò e se il sò n' tel dico!

    RispondiElimina
  31. Marina Malaspina20 dicembre 2015 15:13

    La faccia come il culo...vuole sdebitarsi...la chiesa non e'per i poveri...ma va fancul..voi che ancora credete a questa associazione a delinquere:O

    RispondiElimina
  32. Giancarlo Bonini20 dicembre 2015 15:14

    Da quando, restituire il maltolto si dice donare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quando con le mani nella marmellata si pescano pesci grossi

      Elimina
  33. Ma sapete ...che quei soldi li aveva prima rubati anzi ne ha rubato200.000 euro..ora vuol farsi passare da eroe perche' in realta' alla fine dei conti ne ha rubato solo 50.000. Dobbiamo farla finita con il Clero , con il Vaticaco con tanto di Papa, con la Chiesa e con la Religione (Monoteistica). e passare ad una forma di spiritualita' piu' Evoluta, come il Tantra o il Taoismo, per cominciare va bene anche il Buddismo...Namaste' Emoticon heart :-)

    RispondiElimina
  34. Liviana Cortese20 dicembre 2015 21:40

    Ma vergognati..in nome di Dio,vivi come un nabbabbo,rubando ai poveri. ....

    RispondiElimina
  35. Sandro Di Spigna20 dicembre 2015 21:43

    ... come minimo ci ha guadagnaato comunque lui ...

    RispondiElimina
  36. Anna Maria Tortonese20 dicembre 2015 21:44

    Se fosse una persona onesta dovrebbe donare il suo attico ai poveri e tutti i soldi fregati

    RispondiElimina
  37. Non è però quello che ha chiesto Bergoglio, cioè tutto ma questo demone del soglio vuol dimostrare la sua potenza anche al Papa, Si piega (solo un poco) ma non si spezza. La sua ricchezza è inimmaginabile, da far impallidire anche un cardinale rinascimentale.

    RispondiElimina
  38. Paolo Penacchio21 dicembre 2015 18:07

    orate per le rate ; ma non orate a rate

    RispondiElimina
  39. David Maria Pompili21 dicembre 2015 18:08

    ottimo. bene bene bene.

    RispondiElimina
  40. Giampiero Marceddu21 dicembre 2015 18:10

    Soldi rubati dai bussolotti delle offerte nella sua diocesi?

    RispondiElimina
  41. Che sforzo da santo uomo,timorato di Dio,generoso con caste potenti,amico di gente perbene, umile e modesto, appartato dal mondo peccatore,finalmente ha fatto un'opera umana:ha restituito il dovuto,come ho letto mesi fa a proposito della sfarzosa ristrutturazione del famoso e molto spazioso attico in Vaticano.Come mai a rate?Si è' convertito alla povertà' e morigeratezza dei costumi di vita?Mi assilla un dubbio......

    RispondiElimina
  42. Gennaro Antonio Cipolla21 dicembre 2015 18:15

    ma come se li guadagna tutti questi soldi?

    RispondiElimina
  43. andare missionario non ci pensa nemmeno vero?

    RispondiElimina
  44. Poverino che buono che sei ........

    RispondiElimina
  45. Tutti soldi sudati....che vergogna....

    RispondiElimina
  46. Giuseppe Visconti21 dicembre 2015 18:18

    DEGNO dei PAPI antichi.

    RispondiElimina
  47. Giuseppe Coldani21 dicembre 2015 18:19

    Se è per chiudere l'argomento in Santa pace e mettersi la coscienza in ordine, sappia che la gente con un minimo di cultura non dimentica facilmente chi sei e quello che hai rubato ai poveri cristi.

    RispondiElimina
  48. Adriana Maciel Boggian21 dicembre 2015 18:39

    davvero no ci capisco. come mai questo qua dopo tutto quello che ha combinato continua ad essere cardinale, ma con quale morale?

    RispondiElimina
  49. Candidati Senza Voce23 dicembre 2015 11:58

    Notato, un patetico uomo che fa' solo pena.

    RispondiElimina
  50. Attilio Castagnini24 dicembre 2015 00:41

    Che obolo Generoso Fate quello che dico ma non fate quello che faccio

    RispondiElimina
  51. Non poteva prendere i soldi del Gemelli. L'ultima stercalia detta in Tvù . Il latino mi sembra d'obbligo. Allora ditemi dove salax li ha presi se li aveva da donare.

    RispondiElimina